Carloni più collaborazione per il Sud

“Rafforzare la collaborazione fra i diversi livelli dello Stato” è l’auspicio dell’0norevole AnnaMaria Carloni intervenuta a sostegno della  mozione della collega Stefania Covello, dove “il PD s’ impegna ancor più fermamente il governo a perseguire lo sviluppo delle regioni del Sud”. Senza un “lavoro di squadra” fra Ministeri, Regioni e Comuni,  afferma Carloni “non si può contrastare il mix micidiale di assenza delle istituzioni e redditi pro-capite fra i più bassi d’Italia, mali che affliggono le periferie di Napoli, Bari, Palermo, Catania, Messina, Reggio Calabria. In certe zone del Sud vanno ricostruiti i criteri minimi di legalità, senza la quale qualunque sforzo di qualunque governo sarà vano: non vi può essere infatti vero sviluppo economico se non vi è sviluppo sociale, educativo, culturale; se non è assicurato il diritto alla salute, in città dove la rete di assistenza sanitaria di base è allo stremo; se non vi è diritto alla sicurezza, perché se è vero che la sola repressione non basta, è pur vero che servono misure aggiuntive per contrastare fenomeni pervasivi come la criminalità organizzata. Tutto questo si può realizzare solo ed esclusivamente con il dialogo, lo scambio, l’ascolto. I proclami bellicosi  – conclude AnnaMaria Carloni- servono solo a dividere, impaurire, creare tifoserie, e, ovviamente, a non risolvere i problemi.  Cosa che, comincio a pensare, a qualcuno può anche risultare comodo, soprattutto in campagne elettorale, cosicché la colpa sia sempre degli altri, ed il tempo della responsabilità non arrivi mai”.