Caserta. Il vice segretario del Pd Lorenzo Guerini oggi ha nominato commissario provinciale del Pd Caserta il senatore Franco Mirabelli. La nomina è avvenuta in virtù delle norme contenute nello Statuto nazionale (art. 17, comma 1) dopo aver avendo sentito il parere della Commissione nazionale di Garanzia e su indicazione del Segretario nazionale. Il neo commissario, con le funzioni proprie di Segretario provinciale, avrà il compito di coordinare la fase delle elezioni amministrative e di avviare un percorso condiviso che consenta di aprire l’iter congressuale per giungere alla elezione del nuovo segretario provinciale” rende noto il Pd. L’intervento si è reso necessario poiché, dopo le dimissioni di Raffaele Vitale, segretario provinciale del Pd di Caserta, rassegnate oramai nel novembre 2015, “l’Assemblea provinciale non aveva provveduto né alla elezione di un nuovo segretario né alla indizione del nuovo congresso provinciale determinando una situazione di blocco operativo”. Il segretario regionale del Pd Campania, Assunta Tartaglione, ha sottolineato che il senatore Mirabelli “svolgerà il suo compito in stretto raccordo con il vicesegretario nazionale, Lorenzo Guerini”. “Il senatore Mirabelli – si legge nel deliberato della segreteria nazionale – con le funzioni proprie di Segretario provinciale, avrà il compito di coordinare la fase delle elezioni amministrative nei comuni della provincia interessati al voto e di avviare, nei tempi e nei modi che riterrà congrui, un percorso condiviso che consenta di aprire l’iter congressuale che vedrà l’elezione del nuovo Segretario provinciale. Il commissariamento ricomprende anche l’Assemblea e la Direzione provinciale che da oggi devono ritenersi ufficialmente revocati”. “In seguito alle dimissioni del segretario provinciale del Pd di Caserta, Raffaele Vitale, rassegnate nel novembre 2015 – ricorda Tartaglione – e considerato che l’Assemblea provinciale non ha provveduto né all’elezione di un nuovo segretario, che sarebbe rimasto in carica fino alla scadenza naturale del mandato, né all’indizione del nuovo congresso provinciale, la segreteria nazionale, d’intesa con la segreteria regionale, ha ritenuto di commissariare la fase del tesseramento al Pd che si è chiusa, in via del tutto eccezionale, il 28 febbraio 2016″.

Girolamo Serrapica
Contenuti Sponsorizzati