Marano: il killer di Candela si fece la sauna dopo l’omicidio. I nomi degli arrestati

Per eliminare tracce di polvere da sparo dal suo corpo, il killer Giuseppe Simioli del clan Polverino, dopo l'omicidio di Giuseppe Candela, detto "Peppe tredici anni", si recò, con lo "specchiettista" Salvatore Liccardi, a casa della sorella di Roberto Perrone, affiliato al clan e poi diventato collaboratore di giustizia, per farsi una sauna. La circostanza […]

Contenuti Sponsorizzati