Benevento – E’ boom di richieste di prenotazioni nella cittadina beneventana di Pietrelcina, per il ritorno dopo cento anni di Padre Pio.  “In queste ore – spiega Domenico Masone, sindaco di Pietrelcina – abbiamo registrato numerose richieste di prenotazione da parte di cittadini siciliani, che desiderano raggiungere Pietrelcina e rendere omaggio alle reliquie di Padre Pio. Un evento straordinario che, tra l’altro, ricade a 100 anni dall’anniversario e nel Giubileo della Misericordia voluto da Papa Francesco, e che conferma lo spirito di fratellanza e di vicinanza che lega da sempre la comunità siciliana al nostro territorio e soprattutto alla fede per San Pio. Siamo pronti ad accogliere nella nostra famiglia i pellegrini che vogliono visitare i luoghi ed i borghi in cui Francesco Forgione è cresciuto e si è formato. Pietrelcina deve essere la casa di tutti i fedeli”.  Padre Pio tornerà a Pietrelcina per la prima volta da quando è stato proclamato Santo, giovedì 11. E da giovedì 11 fino a domenica 14 febbraio  la chiesa della “Sacra Famiglia” resterà aperta giorno e notte, consentendo a tutti di accedere e pregare per rendere omaggio al corpo del frate con le stimmate. Il programma prevede: giovedì 11 febbraio, alle 12, l’arrivo dell’urna contenente le spoglie del Santo e la processione delle reliquie, con la benedizione impartita da frate Marciano Guarino, guardiano del Convento dei frati minori cappuccini di Pietrelcina; subito dopo, il corteo prosegue verso la chiesa “Santa Maria degli Angeli”. Venerdì 12, alle 17.30, celebrazione eucaristica presieduta dal cardinale Angelo Comastri, arciprete della Basilica patriarcale di San Pietro. Sabato 13, alle 17, celebrazione eucaristica presieduta dal cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo metropolita di Napoli, presidente della Conferenza episcopale della Campania. Domenica 14, alle 8.30, partenza delle reliquie da Pietrelcina verso la Cattedrale di Benevento; alle 9, celebrazione eucaristica presieduta da monsignor Andrea Mugione, arcivescovo metropolita di Benevento. Le celebrazioni saranno animate dal coro e dall’orchestra del conservatorio di musica “N. Sala” di Benevento, dal coro di voci bianche del teatro San Carlo di Napoli e dal coro polifonico “Padre Pio da Pietrelcina” di Pietrelcina.

Longobardi