Io sono qui le ali ai sogni dei ragazzi campani

Mille aeroplanini di carta che voleranno dai tetti, planando sulla città e affidando al vento i sogni dei ragazzi di Capua. E’ questa l’iniziativa nata dal progetto “Io sono qui” che oggi alle 10, aiuterà gli studenti della città casertana a rivendicare il loro diritto a immaginare un futuro migliore, per il diritto alla felicità, alla speranza, al sogno, a volare alti. L’iniziativa è nata a Capua proprio nei giorni in cui i tutor del progetto “Io sono qui”, organizzato in collaborazione con l’Autorità Granate dell’Infanzia e Adolescenza, sta girando a Capua un reportage sui sogni dei ragazzi, insieme agli studenti dell’Itet Federico II. Gli studenti dell’Istituto hanno infatti voluto rendere omaggio alla figura di Oreste Salomone, il primo grande aviatore della storia italiana, insignito con la medaglia d’oro al valor militare nel 1916.L’iniziativa, che ha trovato l’adesione del Comune di Capua e del Forum dei Giovani di Capua, ha visto coinvolte diverse scuole della città ma anche altri studenti della provincia di Caserta, tra cui un gruppo di liceali di Castel Volturno. I ragazzi delle scuole saranno quindi chiamati domani in Piazza dei Giudici a scrivere i loro sogni su un aeroplanino di carta e, appollaiati sui tetti e sui balconi, li lanceranno poi nel cielo, affidando le loro aspirazioni, i loro desideri al vento, perché li porti il più lontano possibile. Un modo per attirare l’attenzione sull’emergenza giovani che vivono una situazione drammatica, sfiduciati e con poche speranze nel futuro. I ragazzi di Capua vogliono lanciare un messaggio a tutte le istituzioni, ai loro coetanei, al mondo intero: “Noi vogliamo volare”. Gli aeroplanini, con i sogni per un futuro migliore dei ragazzi, saranno poi consegnati al nuovo garante per l’infanzia e adolescenza Filomena Albano, perché li porti all’attenzione del Parlamento italiano.