Nola, scandalo cimitero, i dipendenti si difendono: “Nessuna mazzetta erano solo offerte”

Nola. Mazzette a cimitero, i dipendenti comunali indagati si difendono dinanzi al Gip, Paola Borrelli. Respingono tutte le accuse, i quattro impiegati comunali indagati per truffa: Emiddio Sicondolfi, 57enne di Nola (custode del cimitero); Innocenzo Velotto, 63enne di Cicciano (dipendente comunale addetto al cimitero); Vincenzo Parisi, 57enne di Nola (dipendente comunale addetto al cimitero); Onofrio […]

Articolo precedenteCircumvesuviana rissa con coltelli
Articolo successivoCastellammare appello dell’Adda “contro i combattimenti clandestini di pitbull”