Castellammare: i civici moderati pronti a spostarsi verso destra con Antonio Bonifacio sindaco e l’appoggio di Melisse e Forza Italia

Nel turbolento panormara politico stabiese cominciano a delinearsi le alleanze in vista delle prossime elezioni comunali. Chi sta per uscire dal guscio è la coalizione dei civici moderati. Anzi per la verità sono già usciti stamattina, anche se non ufficialmente , ma hanno dato un segnale importante ai cittadini e a tutto il panorana politico. Il candidato in pectore Antonio Bonifacio, voluto e sponsorizzato dalla lista civica Città Futura di Luigi Greco. era presente ed è stato salutato con grande piacere dal palco, alla manifestazione del centro destra. L’ipotesi che si sta facendo strada è che il gruppo dei moderati viri verso destra con la candidatura di Antonio Bonifacio a sindaco alleandosi con Forza Italia e portando con se anche, e questa è l’altra novità importante, il gruppo civico, composto da tre o quattro liste, dell’architetto Eduardo Melisse e del dentista Pio Dommarumma. Forza Italia con la benedizione dell’ex presidente della Provincia di Napoli, Antonio Pentangelo, si accontenterebbe di ruoli marginali perchè secondo gli accordi la poltrona di vice sindaco in caso di vittoria andrebbe a Melisse. La nuova e variegata coalizione sarebbe forte di una decina di liste e sarebbe capace sicuramente di competere con il litigioso Pd e anzi potrebbe addirittura vincere al primo turno. Operazione studiata a tavolino da Pentangelo, che in questi ultimi giorni è stato visto spesso aggirarsi in compagnia di Luigi Greco, che così metterebbe sul tavolo del partito a livello provinciale una sorta di rivincita personale che gli dovrebbe consentire di giocarsi una importante chance per il prossimo Parlamento. Cosa accadrà quindi nei civici moderati stabiesi visto che una parte di essi aveva annunciato di essere pronti ad andare verso il Pd. Antonio Alfano e  Franco Manniello, patron della Juve Stabia, si sono già “avviati” da una quindicina di giorni verso i Dem. Cosa farà Stabia in Progress, lista civica di espressione laica e socialista? E cosa farà soprattutto il dottore Antonio Coppola con la sua Stabia Popolare? La lista civica ha ricevuto la “benedizione” di Pasquale Sommese e Giacchino Alfano. E quindi la logica politica vuole che anche quest’ultimo si sposti verso il centro sinistra. Ma i buoni rapporti tra Gioacchino Alfano e Sommese con Greco potrebbero invece far pendere l’ago della bilancia verso destra causando una rottura nella coalizione governativa visto che Castellammare tra le città che andranno al voto a giugno è tra quelle più importanti della provincia di Napoli. Il Pd provinciale e regionale, ma anche quello regionale cosa diranno all’alleato Angelino Alfano? Nel fratemmpo la strada per la candidatura di Antonio Bonifacio è stata già tracciata. Poi si vedrà…

 Girolamo Serrapica