Operazione Big Boat: ecco tutte le foto degli autori della mega truffa dei camion

 Sono complessivamente 39 le misure cautelari emesse dal gip del tribunale di Nocera Inferiore (Salerno), Alfonso Scermino, a conclusione delle indagini della Procura che hanno consentito di fare piena luce su una organizzazione che, accreditandosi come importante impresa di trasporto nazionale ed internazionale, trafugava merce che poi piazzava sul mercato attraverso una fitta rete di ricettatori. L’operazione che ha portato all’esecuzione delle ordinanze è stata eseguita da polizia e carabinieri nell’agro sarnese nocerino, nell’hinterland vesuviano, nei territori costieri a sud di Napoli, in Lombardia e Sicilia. Gli indagati, ritenuti appartenenti ad una associazione per delinquere, dovranno rispondere a vario titolo dei reati di truffa, falso, ricettazione ed appropriazione indebita. L’attivitĂ  investigativa ha avuto inizio nel 2012 ed ha consentito di scoprire una organizzazione che in nome e per conto di una ditta di autotrasporti con fittizia sede legale a Milano, otteneva da diverse societĂ  di autotrasporti del nord Italia l’affidamento di carichi di merce. Con l’utilizzo di caselle di posta elettronica artatamente create, l’organizzazione si aggiudicava trasporti di merce che non veniva mai recapitata al legittimo destinatario. Successivamente era rivenduta attraverso una fitta rete di ricettatori che operavano su tutto il territorio nazionale ed internazionale. Le documentazioni fornite per ottenere il trasporto apparivano estremamente regolari. Venivano, infatti, esibite false referenze come documenti di circolazione falsificati e polizze assicurative alterate, presentate proprio a garanzia dei trasporti da effettuare. Dagli episodi evidenziati nel corso delle indagini, gli investigatori hanno valutato che le vittime dei raggiri, individuate in molte aziende operanti sul territorio nazionale, europeo ed anche extra europeo, hanno subito nel tempo danni stimabili in diversi milioni di euro. Nel corso dell’operazione svoltasi con l’ausilio di 200 uomini tra polizia e carabinieri sono stati sequestrati beni mobili tra cui 39 automezzi pesanti e semirimorchi utilizzati per l’illecita attivitĂ . Inoltre, sono state denunciate all’autoritĂ  giudiziaria 38 persone.Operazione “Big Boat” della procura di Nocera Inferiore. In nome e per conto di una ditta di autotrasporti con sede legale fittizia a Milano, gli indagati ottenevano da diverse societa’ di autotrasporti del nord Italia l’affidamento di carichi di merce, fornendo false referenze, impossessandosi cosi’ della merce che poi rivendevano a compiacenti ricettatori localiLe indagini sono partite nel 2012 e’ hanno coinvolto stazioni dell’Arma e commissariati tra Napoli, Milano, Ferrara, Salerno, Varese, Como, Bologna, Torino , Potenza, Caserta e Pavia, portando all’arresto di una persona, tra le 4 cui ora e’ stato notificato un provvedimento di custodia cautelare carcere, e al sequestro di 17 carichi e due depositi a Sarno, con il recupero di merce per 2 milioni di euro. Altre 23 persone sono ai domiciliari, per 9 il gip ha previsto l’obbligo di dimora, mentre altre 3 devono presentarsi alla polizia giudiziaria. Sequestrati anche 16 trattori autostradali e 21 semirimorchi.

Arresti in carcere:

  1. VEZZI Gaetano, nato a Torre Annunziata (NA) il 28.04.1971

  2. GUADAGNO Umberto, nato a Sarno (SA) il 27. 12. 1975

  3. IULIANO Elvira, nata a Pagani (SA) il 13.1963

  4. SASSO Giovanni, nato ad Ercolano (NA) il 06.11.1955

ARRESTI DOMICILIARI–

  1. PALUMBO Rosa, nata a Torre Annunziata (NA) il 22.04.1964

  2. NAPOLANO Pietro, nato a Pagani (SA) il 12.05.1968

  3. BUONAIUTO Luigi, nato a Sarno (SA) il 01.12.1974

  4. CALDIERI Gennaro, nato a San Valentino Torio (SA) il 25.07.1974

  5. D’ALEO Giuseppe, nato a Mazara del Vallo (TP) il 05.01.1972

  6. GIORDANO Gerarda, nata a Nocera Inferiore (SA) il 19.10.1983

  7. GUADAGNO Raffaele, nato a Sarno(SA) il 19.10.1983

  8. GUADAGNO Luigi, nato a Sarno (SA) il 21.06.1983

  9. MONTELEONE Pietro, nato a Palma Campania (NA) il 23.02.1963

  10. ORIUNDO Domenico, nato a Sarno (SA) il 05.05.1978

  11. QUARTUCCIO Vincenzo, nato a Torre Annunziata il 10.05.1976

  12. SORVILLO Enzo nato a Nocera Inferiore il 01.10.1990

  13. SPIGA Giuseppe, nato a Poggiomarino (NA) il 25.06.1958

  14. TERRACCIANO Salvatore, nato ad Angri (SA) il 04.01.1967

  15. VIOLA Domenico, nato a Como il 27.12.1975

  16. VITIELLO Vittorio, nato a Torre Annunziata (NA) il 22.10.1952

OBBLIGO DI DIMORA

  1. ATTANASIO Antonio, nato a Boscoreale (NA) il 10.05.1967

  2. NAPPO Luigi, nato a San Giuseppe Vesuviano (NA) il 09.04.1972

  3. ALIBERTI Angelo Raffaele nato a Poggiomarino (NA) il 01.10.1964

  4. FIORE Severino, nato a Pompei (NA) il 19.04.1970

  5. RUMMO Raffaele, nato a Napoli il 19.05.1968

  6. VASSALLO Fabrizio, nato a Salerno il 29.10.1972

  7. VASTOLA Francesco, nato a San Valentino Torio il 09.02.1976

OBBLIGO DI DIMORA

  1. AULETTA Rosalba, nata a Torre Annunziata (NA) il 11.12.1985

  2. DI DONATO Anna, nata in Germania il 01.07.1977

Ecco le foto e i ruoli di tutti i protagonisti dell’operazione.

Articolo precedenteSan Giovanni a Teduccio: suicida in carcere la trans che accoltellò un anziano per gelosia
Articolo successivoUccisero il boss Mario Ascione e Ciro Montella: nove arresti dei clan Birra-Iacomino e Lo Russo