Scampia, processo ai clan Abete-Abbinante-Vanella Grassi e ai Leonardi-Marino. Tutti i 50 imputati

Sono in cinquanta tra boss e gregari dei clan Abete-Abbinante-Nottuno e della Vanella Grassi che il 5 maggio prossimo compariranno in aula davanti al giudice dell’udienza preliminare del Tribunale di Napoli. Sono stati i pm Maurizio De Marco e Vincenzo Marra della Dda di Napoli a chiedere il rinvio a giudizio degli indagati contestando loro le accuse di associazione di tipo mafioso, traffico di droga e armi e il tentato omicidio del ras Giovanni Esposito ‘0 muort avvenuto nel luglio del 2012. In 32  dovranno difendersi dall’accusa di aver fatto parte del clan Leonardi visto che l’accusa si basa sulle dichiarazioni del boss, ora pentito, Giovanni Leonardi e dei suoi figli Alfredo, Felice e Giovanni. Il gruppo che diede vita alla terza faida di Scampia nel 2012 con i Leonardi-Marino e quella della Vanella Grassi da una parte e gli Abete-Abbinante-Notturno dall’altra.

Ecco l’elenco degli indagati

 

ANTONIO LEONARDI (PENTITO)

FELICE LEONARDI (PENTITO)

ALFREDO LEONARDI (PENTITO)

ANTONIO MENNETTA

ANGELO MARINO

ANTONIO DI GENNARO

GENNARO IORIO

EMANUELE DI GENNARO

CIRO MILONE

ROSARIO GUARINO (PENTITO)

GIANLUCA GIUGLIANO (PENTITO)

FRANCESCO BARONE

ROBERTO MANGANIELLO

ALFONSO VANACORE

SALVATORE BARBATO

MARCO ESPOSITO

FRANCESCO STRAZZULLI

SALVATORE CAPALDO

GAETANO RICCIO

CARMINE BATTAGLIA

SALVATORE CAPUTO

ANTONIO LUCARELLI

MICHELE SILVESTRO

SALVATORE PIEDIMONTE

VINCENZO DATI

SALVATORE AURILIO

VINCENZO AURILIO

GENNARO MAGELLI

VINCENZO ESPOSITO

GAETANO PARZIALE

ANTONIO ALTERA

ANTONIO MAROTTA

VITTORIO MAROTTA

PIETRO MAOLONI

ACCURSO UMBERTO

ARCANGELO ABBINANTE

LUCA DELL’ANNUNZIATA

GIOVANNI VITALE

ANTONIO MINCIONE

VALERIO CAIAZZO

SALVATORE DELL’AVERSANA

RAFFAELE MINCIONE(1972)

RAFFAELE MINCIONE (1985)

NICOLA MINCIONE

PASQUALINA MINCIONE

GIUSTINA MARCHESA

CARMINE ANNUNZIATA (PENTITO)

GAETANO ANNUNZIATA (PENTITO)

ADRIANO SELVA

GIUSEPPE MINICHINI

 

(nella foto il boss latitante Umbeto Accurso)

Redazione Cronache della Campania