Camorra, il boss D’Avino diceva del sindaco Piccolo di Somma Vesuviana: “quello ‘o sindaco non e’ buono”. Le estorsioni. I nomi degli arrestati

Nei colloqui nel carcere di Benevento, dove era detenuto allora, il boss "di rodata esperienza", scrive il gip, "con lungimirante strategia criminale, dimostra di allungare le sue mire sull'orizzonte politico" del territorio, "in vista della sua scarcerazione e rientro non solo nel tessuto economico (cioé le estorsioni, ndr.), ma anche politico e amministrativo, con i […]

Contenuti Sponsorizzati