Ai domiciliari, ma continuava a “lavorare” come scippatrice seriale: arrestata Anna Gatto

Gli arresti domiciliari non le hanno impedito di mettere a segno l’ennesimo scippo in sella a uno scooter, rigorosamente viaggiando contromano: la Polizia di Stato di Napoliha arrestato una scippatrice seriale agli arresti domiciliari, Anna Gatto, di 40 anni, a cui viene contestato il reato di furto con strappo. La donna, che è stata anche per evasione, finì in cella, nel 2014, per avere scippato un’anziana sempre con lo stesso modus operandi. Anna Gatto agiva a via Foria, a poca distanza dall’abitazione dove si stava scontando il provvedimento cautelare: questa volta, però, è stata bloccata dai poliziotti in sella al ciclomotore ma senza la borsa sottratta alla vittima. In tasca, però, le sono stati trovati i 50 euro e lo smartphone appena rapinati. Il bottino è stato riconsegnato alla donna rapinata che, accortasi di quanto stava per accadere, ha anche tentato di evitare il furto cambiando marciapiede. Per lei si sono rese necessarie le cure sanitarie. Per Anna Gatto, invece, si sono aperte le porte del carcere femminile di Pozzuoli.