I nuovi verbali del boss pentito Carlo Lo Russo: “Tangenti su tutti i lavori, 500 euro anche da chi pitturava case e palazzi”

Continua a riempire pagine di verabli, molti omissati, il boss pentito Carlo Lo Russo che sta raccontando agli investigatori della Dda di Napoli la storia più recente del clan. Gli ultimi omicidi, i legami con le altre cosche e tutti gli affari compresi i colletti bianchi e gli insospettabili legati alla storica famiglia camorristicica dell'area […]

Articolo precedenteTensione a Forcella: “reazione a catena” dopo l’accoltellamento di Ciro Giuliano
Articolo successivoBarzelletta sui carabinieri e il cellulare