Femminicidio, in Italia 1.600 orfani senza voce: uno studio dell’Università di Napoli

Dal 2000 a oggi nel nostro Paese sono oltre 1.600 gli orfani di femminicidio, non effetti collaterali ma vittime due volte, senza diritti e senza voce. La psicologa e criminologa Anna Costanza Baldry, ideatrice e coordinatrice del progetto Switch-off.eu, afferma: "Occorre abbattere il muro di silenzio e di non riconoscimento che li avvolge. Servono azioni […]

Articolo precedenteLa Finanza sequestra 180 mila prodotti cosmetici falsi destinati al mercato napoletano
Articolo successivoNascondeva droga nel wc del laboratorio Asl, arrestato a Ischia