Tutte le novità di Android 7 Nougat

Con Android 7 Nougat Google ha apportato diverse piccole modifiche al sistema operativo. Non si può certo parlare di rivoluzione, ma lo smartphone guadagna funzioni interessanti che lo rendono ancora più versatile, e potenzialmente la batteria dura di più.

Android 7 Nougat è realtà ormai da qualche giorno e chi ha un dispositivo Nexus compatibile può già scaricare e provare questa nuova versione di Android. Tutti gli altri devono aspettare: chi ha un telefono recente di buon livello può sperare ragionevolmente che l’aggiornamento arriverà presto, mentre gli altri consumatori vedranno la nuova versione di Android con il prossimo telefono che compreranno.

nougat 1 0

Vediamo quindi una veloce lista delle novità.

Realtà Virtuale

Le nuove API (Application Program Interface) di Android 7 lo rendono un sistema operativo “amico” della realtà virtuale. Da questa versione in poi, sarà più semplice scaricare, usare e creare applicazioni VR per smartphone, da usare in abbinamento a un visore specifico.

Schermi sensibili alla pressione

Apple è stata la prima a rendere famoso il sistema 3D Touch, vale a dire lo schermo sensibile alla pressione. Ma questa tecnologia, o una versione simile, esiste anche per le altre aziende del mondo – anzi qualcuno aveva già provato a sperimentare prima di Apple. Android 7 integra nativamente la compatibilità con gli schermi sensibili alla pressione, e offre quindi nuove possibilità di interazione.

Notifiche più efficienti

Le notifiche sullo smartphone sono una gran cosa ma possono facilmente sfuggire di mano, trasformandosi in un’inutile seccatura. Android 7 cerca di arginare il problema con meccanismi che permettono di gestire le notifiche in modo più preciso, con possibilità di bloccare, scrivere risposte immediate, raggruppare le notifiche di una certa app e molto altro. È inoltre possibile specificare un ordine di priorità a seconda dell’applicazione per assicurarsi di vedere sempre le notifiche a cui teniamo di più.

android nougat 7 0 bundled notifications 100676502 orig

Novità che potrebbero rendere le cose un po’ troppo complesse per alcuni, e per questo non sono attive di default e hanno una propria voce nelle Impostazioni (System UI Tuner). Gli utenti più esperti le potranno usare e tutti gli altri non si accorgeranno nemmeno che esistono.

Sono per tutti invece i cambiamenti grafici del pannello notifiche e delle Impostazioni Veloci.

Menu Impostazioni più ergonomico

Grazie al semplice inserimento di un tasto hamburger (tre linee orizzontali una sopra l’altra) in Nougat è più semplice andare a fare modifiche in un sottomenu delle Impostazioni e poi tornare indietro senza premere Indietro tante volte.

Multi-Window

Android 7 0 Nougat Multi Window

Questa funzione è già nota ad alcuni possessori di terminali Samsung, ma con Android 7 Nougat diventa per tutti – almeno per tutti quelli che avranno accesso alla nuova versione. In poche parole, è possibile usare due applicazioni allo stesso tempo, con lo schermo diviso a metà. Se lo schermo è abbastanza grande, inoltre, Android 7 ci permette anche di ridimensionare a piacere le finestre stesse.

Picture-in-Picture

Questa funzione somiglia un po’ alla finestra multipla, ma non è certo la stessa cosa. Picture-in-Picture, PIP, serve infatti per tenere una finestrella attiva con il video in riproduzione (da YouTube, Netflix o altro) mentre usiamo un’altra app. Da usare per rispondere a un SMS senza smettere di guardare Il Trono di Spade o ciò che più vi piace.

Risparmio Energetico

Con Nougat Google ha ulteriormente migliorata la funzione Doze, che aiuta a ridurre i consumi energetici quando il telefono non è in uso e quindi ad aumentare l’autonomia. Con Android 7 Doze si attiva più spesso, non solo quando il telefono è posato su un tavolo, e quindi sono più frequenti i momenti in cui si risparmia batteria.

doze power saver mode android 7 0

Arriva anche Project Svelte, un nuovo sistema di gestione della memoria e delle attività in background delle applicazioni. La riduzione di tali attività riduce il consumo di batteria, in teoria senza rinunciare a ciò che ci serve davvero.

Aggiornamenti più facili e veloci

Questa funzione è esclusiva dei modelli compatibili, che sono quelli che usciranno da qui in avanti. Ciò nondimeno è molto interessante: gli smartphone con Android 7 hanno una seconda partizione dedicata agli aggiornamenti di sistema, che saranno scaricati e “messi da parte” fino al riavvio successivo. In quel momento il telefono partirà con la nuova versione di Android. Tutto il processo dovrebbe risultare molto più agile e indolore.

nexus2cee 2016 03 09 12 41 29

Con gli smartphone esistenti un aggiornamento, di quelli grandi almeno, può richiedere anche 30 minuti. Con Android 7 invece basterà qualche minuto per completare tutto.

Risparmio dati

La nuova funzione Risparmio Dati riprende strumenti che alcuni produttori hanno già inserito sui loro smartphone. In pratica può impedire alle applicazioni di usare i dati mobile, per esempio evitando che Twitter controlli se ci sono nuove informazioni da scaricare o a Gmail di fare la stessa cosa. La nuova funzione è personalizzabile, e permette di scegliere a quali applicazioni applicare le restrizioni e quali invece far funzionare normalmente.

Nuovi emoji

ZfA8IWmDBq RjKNAO HfUBJhhqm5x3EneRy7307UEJ19iDQlOVdWm3a2IKrAmAliY8u2uYlKZWJTqou6tr rW iTWZXjETDHJ4vb uIucE14p2uyNGBeLhMegxde32AMTNWSRdIt

In accordo con gli ultimi aggiornamenti UNICODE, in Android 7 Nougat arrivati diversi nuovi emoji, che ci permetteranno di rendere più colorati e divertenti i messaggi testuali, nonché di far evolvere ulteriormente questa moderna forma di comunicazione – alla lunga potremmo finire per vederci una lingua a sé stante.

Sicurezza

Con ogni aggiornamento software, non solo di Android, la sicurezza è sempre tra le cose gestite con maggiore attenzione. In questa nuova versione di Android Google ha aggiunto la possibilità di fare alcune cose senza inserire il PIN o la password, come mandare un SMS, fare una chiamata o impostare una sveglia. I dati restano al sicuro in caso di smarrimento, ma usare il telefono è un po’ più comodo. Alcuni ci possono vedere un’effettiva riduzione della sicurezza, il che in un certo senso è vero, ma ognuno di noi potrà scegliere se attivarla oppure no.

Android 7 0 Nougat Coming In August

La funzione Direct Boot invece serve per dare a un’applicazione l’accesso a una specifica cartella invece che, per esempio, a tutta la scheda microSD. In questo modo si limitano i possibili accessi non autorizzati. Sicuramente un bel passo avanti.

Le applicazioni scritte per Nougat, infine, useranno la geolocalizzazione tramite connessioni HTTPS, per garantire una maggiore sicurezza di questi dati sensibili.

Android for Work

Per le aziende che scelgono Android come sistema operativo di riferimento, arrivano strumenti specifici che saranno utili a gestire in massa gli smartphone dati ai dipendenti, ma anche per ottimizzare quelle situazioni in cui il lavoratore usa il suo smartphone personale anche per il lavoro.

Per chi usa il telefono questi cambiamenti saranno sostanzialmente invisibili, a meno di interventi palesi da parte dell’azienda per cui lavoriano: per esempio, l’app di Facebook potrebbe non funzionare in orario lavorativo, o magari potrebbe risultare impossibile collegarsi a una rete diversa da quella aziendale.

Lingue e traduzioni

Android 7 fa un ulteriore piccolo passo avanti verso l’internazionalizzazione. Una volta impostata la lingua di sistema, infatti, il sistema deciderà autonomamente di sceglierne una simile per quelle app che non sono compatibili con la nostra scelta predefinita. Se per esempio il sistema è impostato su Italiano (Svizzera), Android 7 imposterà le app su Italiano (Italia) per quelle app che ne hanno bisogno. Una piccola cosa che riguarda solo poche persone in Italia, ma a livello mondiale può rivelarsi molto utile.

Sarà possibile anche scegliere più lingue e impostazioni e decidere un ordine di importanza.

Android TV

A volte ci si dimentica che Android non è solo un sistema operativo per smartphone, ma anche per diversi altri dispositivi, compresi i televisori. È interessante in tale contesto la nuova funzione di registrazione, per non perdersi i propri programmi preferiti nemmeno quando vengono trasmessi in diretta. Praticamente Android 7 è anche un videoregistratore.

(fonte tomshw.it)