Quindici avvisi di conclusione indagine sono stati notificati dalla guardia di Finanza di Scafati ad altrettanti “furbetti del cartellino” del Comune scoperti il 29 settembre scorso. Il pm Amedo Sessa della procura di Nocera prepara quindi la richiesta di rinvio a giudizio nei confronti delle persone coinvolte nel blitz a dieci delle quali du applicata un’ordinanza interdittiva di sospensione dal servizio per una durata variabile da uno a sei mesi a seconda della gravità delle condotte. Nell’inchiesta sono finiti Antonio Cavallaro, tenente dei vigili urbani e comandante facente funzione, gli agenti Salvatore Vitiello, Carmine Scafuro e Concetta Donadio, lo staffista Giovanni Cozzolino, l’autista Gaetano Marino, i guardiani del campo sportivo Salvatore Guida, Bruno Giordano e Vincenzo Picardi, l’usciere Vincenzo Alfano, e gli altri dipendenti comunali Giovanni Cavallaro, Giuseppe Garofalo, Antonio Comentale, Gerardo Aquino e Francesco Avino

 

Redazione Cronache della Campania