Racket ai commercianti nel Beneventano: presi in due

Dietro minacce avevano intascato una tangente di 500 euro da due fratelli commercianti di Airola in provincia di Benevento: per questo motivo due persone sono state arrestate dai carabinieri in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della Dda partenopea. In manette sono finiti Vincenzo D’Onofrio, 48 anni di Arpaia (Benevento), e Clemente Caliendo, 58 anni di San Martino Valle Caudina (Avellino). I due estorsori sono stati rinchiusi nella casa circondariale di Benevento.

Articolo precedenteJuve Stabia, Manniello “Fontana è un ottimo allenatore”
Articolo successivoAfragola, fa pestare un 17enne che frequenta la sua ex, poi credendolo morto lo fa abbandonare in un campo: cinque arresti