Camorra, Marco Mariano: “Ecco come fu ucciso Giuseppe Campagna”

Potrebbe riaprire una nuova stagione di “Cold Case” la fortunata serie Tv del Crime americano. Marco Mariano, la “mente” organizzativa ed economica del clan dei “Picuozzi” dei Quartieri Spagnoli da quando si ĆØ pentito da tre mesi a questa parte sta raccontando di tutto ai magistrati della Dda di Napoli. EĢ€ un fiume in piena sta parlando diĀ omicidi vecchi di oltre 20 anni che hanno portato a riaprire vecchi casi che adesso hanno degli sbocchi investigativi importanti. Innanzitutto Marco Mariano ha parlato dell’omicidio di Giuseppe Campagna avvenuto ben 26 anni fa, per il quale lo stesso eĢ€ stato imputato con il fratello Ciro e altre suoi fedelissimi. Il quotidiano ilĀ ā€œRomaā€Ā pubblica in esclusiva i suoi verbali e si suoi racconti. Ecco quello del 15 SETTEMBRE 2016 con il pm Del Prete della Dda di Napoli.

Del Prete: Ā«Vi volevo chiedere unā€™altra cosa sullā€™omicidio Campagna, noi ne abbiamo parlato abbondantemente sullā€™omicidio Campagna, noi nei abbiamo parlato lā€™altra voltaĀ».

Mariano: Ā«SiĢ€Ā».
Del Prete: Ā«Voi ci avete sicuramente detto che, avete spiegato bene le responsabilitaĢ€ di Ciro, quelle degli altri autori, sopratutto avete detto che secondo voi Cardillo in quale modo cā€™entrava sicuramente,no?Ā».
Mariano: Ā«No, Cardillo, cā€™entra sicuramente. Dunque ho fatto mente locale, che insomma eĢ€ un fatto risalente agli anniĀ».
Del Prete: Ā«NovantaĀ».

Mariano: Ā«Nel Novanta io ero latitanteĀ».
Del Prete: Ā«SiĢ€Ā».
Mariano: Ā«Mi ricordo benissimo, peroĢ€ naturalmente ero presente a Napoli. Lā€™ho incontrato al Castello dei Barbari, abbiamo cenato insieme io, Salvatore Cardillo e Antonio EspositoĀ».
Del Prete: Ā«ā€™o Pallino?Ā».

Mariano: Ā«Uhm, E di questo fatto ne abbiamo parlato e lui eĢ€ pienamente responsabileĀ».

Del Prete: Ā«Allora, omicidio Giuseppe CampagnaĀ».

Mariano: Ā«Non ho alcun dubbio sulla responsabilitaĢ€ di Salvatore CardilloĀ».
Del Prete: Ā«Confermo quanto da me giaĢ€ dichiarano negli scorsi interrogatori e ribadisco che, tra i mandanti di questo omicidio?Ā».
Mariano: Ā«Non tra i mandantiĀ».
Del Prete: Ā«Gli organizzatori?Ā».
Mariano: Ā«Tra gli organizzatori ed esecutoriĀ».
Del Prete: Ā«Anche lā€™esecutore, eĢ€ sicuro? Siete sicuro di questo?Ā».
Mariano: Ā«EĢ€ uno che…Ā».

Del Prete: Ā«Che intende per esecutore?Ā».
Mariano: Ā«Esecutore dellā€™operazioneĀ».
Del Prete: Ā«Quindi organizzatore?Ā»
Mariano: Ā«SiĢ€Ā».
Del Prete: Ā«Tra gli organizzatori dellā€™omicidio vi sia sicuramente Salvatore CardilloĀ».
Mariano: Ā«SiĢ€Ā».
Del Prete: Ā«EĢ€ cā€™eĢ€ anche PesceĀ».
Mariano: Ā«Si, Paolo PesceĀ».

Del Prete: Ā«Voi dite che lā€™omicidio fu organizzato dal gruppo di Santā€™Anna di Palazzo, cioeĢ€ Salvatore Cardillo, Paolo Pesce, Gennaro Oliva figlio di ā€œā€™o moccilloā€, Gennaro Oliva, quello delle Teste Matte. Quella sera ci trovavamo allā€™interno di un basso di proprietaĢ€ di mio fratello Ciro, dove spesso ci intrattenevamo, mi ricordo che oltre a me cā€™era Giuseppe Ammendola e altri, mio fratello Ciro non era presente ma come ho detto era libero in quanto era latitante. Non ricordo se cā€™era anche Cardillo allā€™interno del bassoĀ».

Mariano: Ā«SiĢ€Ā».
Del Prete: Ā«La sera dellā€™omicidio, ma ricordo che successivamente ne ho parlato con lui di questo omicidio e mi ha confermato che era stato lui ad organizzareĀ».
Mariano: Ā«SiĢ€, siĢ€Ā».
Del Prete: Ā«Io non ricordo neppure se si eĢ€ informato mio fratello Ciro nel dettaglio… Va bene avete spietato la vostra… A proposito di invece Chiepeppe dite: ā€œnon ricordo se Cardillo mi disse che allā€™omicidio aveva partecipato anche Paolo Pesceā€. Quindi non ve lo ricordate questo?Ā».

Mariano: Ā«Non me lo ricordo con esattezza, quello che posso confermare era che era tra coloro che partecipavano direttamente alle azioni di fuoco, cosiĢ€ come ho ben chiarito…Ā».
Del Prete: Ā«Ah, quindi praticamente desumente che possa essere, diciamo, una persona…Ma non sapete se ci ha partecipato veramenteĀ».

Mariano: Ā«No so se con esattezza ha partecipatoĀ».
Del Prete: Ā«Quindi confermato quanto avete detto lā€™altra voltaĀ».
Mariano: Ā«SiĢ€Ā».
Del Prete: Ā«A proposito di Paolo Pesce, confermo quanto giaĢ€ riferito in precedenza e cioeĢ€ che pur essendo que- stā€™ultimo, in quel periodo, un componente, del gruppo di fuoco?Ā».
Mariano: Ā«SiĢ€Ā».
Del Prete: Ā«A proposito di Paolo Pesce confermo quanto ho giaĢ€ riferito lā€™altra volta, che era un componente del gruppo di fuoco?Ā».
Mariano: Ā«SiĢ€Ā».
Del Prete: Ā«Del gruppo di Santā€™Anna di Palazzo o delle teste matte?Ā».
Mariano: Ā«Di Santā€™Anna di Palazzo prima e delle Teste Matte, lo nascono come teste Matte, per erano..Ā».
Del Prete: Ā«Legati a Cardillo?Ā».
Mariano: Ā«Erano inizialmente legati ai Mariano, poi prendono corpo insieme agli scissionistiĀ».
Del Prete: Ā«Del gruppo di fuoco del gruppo delle cosiddette Teste Matte e prima ancora al gruppo di Salvatore Cardillo di Santā€™Anna di PalazzoĀ».
Mariano: Ā«Rispondevano a me direttamente, fino alla data del mio arresto del 17 marzo del 1990Ā».
Del Prete: Ā«Quindi chipeppe allā€™epoca non aveva nessuno ruolo particolare?Ā».

Mariano: Ā«Non era nessuno, tra virgolette era un ragazzo che si stavaĀ».
Del Prete: Ā«Quindi per questo potete non saperloĀ».
Mariano: Ā«Per questa ragione, non mi ricordo cheĀ».
Del Prete: Ā«Non mi ricordo se Cardillo mi disse che allā€™omicidio di Campagna avesse proceduto anche luiĀ».

Articolo precedenteCamorra, la Cassazione conferma i 26 anni di carcere per il boss Domenico D’Ausilio ‘o sfregiato
Articolo successivo‘Se non sei in grado di farlo, non sei uomo!’, cosƬ “Lucignolo” incitava i baby rapinatori a commettere i colpi: arrestato