Minorenne di Castellammare batte il record: è il primo ferito grave dei botti killer. Tre dita della mano saltate

Castellammare batte il record e già a Natale fa registrare il primo ferito grave dai botti killer. E’ un 17enne che la notte scorsa è stato trasportato all’ospedale San Leonardo con tre dita della mano destra ferite gravemente dall’esplosione di un grosso petardo. Il giovane dopo aver acceso il petardo non ha fatto in tempo a lanciarlo che gli è scoppiato in mano. I medici del San Leonardo gli hanno praticato le prime cure. Tre delle cinque dita della mano destra però erano quasi del tutto maciullate. Il ragazzo è stato portato in un ospedale napoletano dove si tentarà di salvare il salvabile.

Le forze dell’ordine stanno già da giorni lanciando appelli soprattutto ai giovanissimi per evitare situazioni analoghe. Ora con l’avvicinarsi di Capodanno ci saranno ulteriori controlli alle bacnarelle e ai venditori abusivi di fuochi pirotecnici proibiti.

Girolamo Serrapica