A Portici ‘La Reggia e le voci del Presepe’ lo spettacolo itinerante di NEAartPOLIS

Napoli. Un viaggio teatralizzato lungo le stanze della Reggia borbonica di Portici dove i pastori del presepe napoletano, in costume d’epoca, raccontano storie e tradizioni e interagiscono con i visitatori: è ‘La Reggia e le voci del presepe’, lo spettacolo itinerante messo in scena, questa mattina, dagli attori della compagnia NEArtPOLIS in alcuni luoghi più suggestivi della dimora dei Borbone che ospita il Dipartimento dei Agraria dell’Università degli studi di Napoli ‘Federico II’. Prima tappa sullo Scalone della Reggia dove Benino, il pastore dormiente (impersonato da Tommaso Tuccillo) si risveglia ad un tratto e accoglie i visitatori raccontando storie e tradizioni. Altra ambientazione nella Sala Cinese: qui uno dei personaggi del presepe, Stefania (Annamaria Fusco) racconta la sua storia di giovane vergine che si incammina verso la Natività per adorare Gesù appena nato ma, non essendo sposata, le viene impedito da parte degli angeli di visitare la Madonna. Per riuscire nel suo intento, prende una pietra e fingendo che si tratti di un bambino, riesce ad arrivare a Gesù. Davanti a Maria, quella pietra starnutisce e diventa un bambino: Santo Stefano. Nella terza scena è un re mago (Vincenzo Scippa) altra guida d’eccezione ad accogliere i visitatori nelle sale del Museo di Agraria. L’epilogo e il saluto finale agli ospiti da parte dei tre personaggi del presepe è sullo Scalone della Reggia dove è iniziato il viaggio. L’iniziativa di NEArtPOLIS si inserisce nell’ambito del cartellone Natale in Reggia. Per info: www.nataleinreggia.it.