Anziana viveva tra gli escrementi a Barano d’ Ischia

Una donna di 79 anni viveva immobilizzata a letto insieme a tre figli, due dei quali sordomuti, in condizioni di estremo degrado igienico in un appartamento dell’ isola d’ Ischia. I servizi sociali del Comune di Barano d’ Ischia hanno riscontrato, nel corso di un sopralluogo nell’ abitazione, “l’ assenza di servizi igienici e la presenza di deiezioni urinarie”, sollecitando la disinfestazione dell’ appartamento ed il trasferimento dei residenti in strutture adeguate sotto il profilo socio-sanitario. Il sindaco di Barano, Paolino Buono, ha firmato ieri sera un’ ordinanza di sgombero ed ha ordinato al proprietario dell’ abitazione di provvedere immediatamente alla disinfezione ed alla disinfestazione ed a ripristinare adeguate condizioni igienico-sanitarie nell’ appartamento. L’ anziana, che soffrirebbe anche di problemi psichici, è stata trasferita nella struttura per anziani “Villa Mercede”, a Serrara Fontana. I tre figli di 48, 45 e 44 anni, i primi due dei quali sordomuti, sono stati trasferiti nel centro di accoglienza “Giovanni Paolo II”, gestita dalla Caritas. Il proprietario dell’ appartamento è stato denunciato dai Carabinieri.

Articolo precedenteErcolano, 46enne con disturbi mentali trovata morta in casa: aperta un’inchiesta
Articolo successivoTerremoto, scosse avvertite anche in Campania: nessun danno a persone e cose