Era il big match di giornata del girone I. Lo scontro al vertice che poteva permettere all’Igea di allungare o alla Cavese di riavvicinarsi alla vetta. Alla fine l’ha spuntata la Cavese di misura grazie alla rete nella seconda frazione di Gabrielloni. C’è da dire che in campo si è vista solo la formazione biancoblù e il risultato potrebbe stare anche un pò considerato i vari interventi dell’estremo difensore avversario. Una vittoria importante considerato che ora la Cavese si ritrova a -3 dal primato occupato dall’Igea ma con una partita ancora da recuperare. Infatti da domani la squadra tornerà subito a lavoro in quanto mercoledì ci sarà il recupero con la Palmese in terra avversaria e poi domenica la trasferta con l’Aversa.

Comincia la gara e la prima occasione per aprire le marcature ce l’ha la Cavese con Gabrielloni, che impatta con la giusta forza un cross dalla destra di Ciarcià ma non riesce a dare la giusta precisione. Gli aquilotti sono padroni del campo e al 17′ Loreto dalla sinistra mette un traversone direttamente in porta e costringe Inferrera a rifugiarsi in angolo. Dal conseguente corner ancora il portiere siciliano protagonista che con un gran riflesso evita un clamoroso autogoal di testa. Un giro di lancette dopo filtrante di Isgrò per Longo, ma Conti è abile in uscita ad anticipare. Al 29′ Rossi ci prova, ma l’inzuccata termina abbondantemente a lato. Sei minuti più tardi Gabrielloni mantiene palla con caparbietà e mette al centro dove c’è Golia che controlla, si gira e tira ma la difesa respinge. Al 43′ cambio di fascia da destra a sinistra per Gabrielloni, la punta toscana addomestica e serve Meloni in area con un cross basso ma Dall’Oglio in scivolata salva e manda in corner. Senza recupero termina la prima frazione. Predominio territoriale della Cavese che però non riesce a concretizzare. Non pervenuta l’Igea Virtus. Si ricomincia ed in campo continua ad esserci solo la formazione di casa. Al 56′ Gabrielloni riceve spalle alla porta al limite dell’area e prolunga sulla sinistra per l’accorrente Meloni che tira di prima intenzione ma Inferrera si oppone senza troppi problemi. Quattro giri di lancette dopo il centravanti metelliano va in rete ma l’arbitro annulla tutto per fuorigioco. Nel frattempo primi cambi: Celiento-Golia per la Cavese e Dioum-Longo per l’Igea. Al 65′ Ciarcià ci prova dalla distanza, ma il portiere siciliano fa sua la sfera in due tempi. Al 72′ ghiottissima occasione per gli ospiti: Postorino, lasciato tutto solo all’altezza del vertice destro dell’area di rigore, riceve da Isgrò ma spara alto. Goal mangiato dall’Igea, fin a quel momento quasi mai pericoloso e con Conti inoperoso. Al 74′ bel lancio lungo di Dioum per Lescano, ma ancora una volta Conti si fa trovare pronto e in scivolata anticipa l’avversario. Al 75′ il tecnico Longo decide di richiamare Meloni in panchina e mandare nella mischia Giglio. Ci vede lungo il mister biancoblu perchè il neo entrato mette lo zampino sulla rete del vantaggio dopo appena 30 secondi circa dal suo ingresso: punizione all’altezza del centrocampo scodellata da Ciarcià in area, Giglio svetta con i tempi giusti e fa da sponda per Gabrielloni che trafigge Inferrera sul secondo palo. All’83’ l’autore del goal lascia il posto a Migliaccio e la Cavese aumenta le presenza in zona difensiva passando a un più coperto 5-3-2. Queste sono le ultime emozioni e dopo quattro minuti di recupero arriva il triplice fischio.

CAVESE 1
IGEA VIRTUS 0

Marcatori: 75′ Gabrielloni (C)

CAVESE: Conti, Padovano, Loreto, Di Deo, Galullo, Riccio, Golia (57′ Celiento), Ciarcià, Gabrielloni (83′ Migliaccio), Rossi, Meloni (75′ Giglio). A disposizione: D’Amico, Uliano, Parenti, Armenise, Pappalardo, Bellante. Allenatore: Longo.

Igea Virtus: Inferrera, Fontana, Dall’Oglio, Lanza (80′ Crinò), Cozza, Cassaro, Postorino, Di Grazia (69′ Mazzù), Lescano, Longo (58′ Dioum), Isgrò. A disposizione: Matassa, D’Angelo, Dalia, Bucca, Crifò, Mosca. Allenatore: Pantè.

Arbitro: Davide Moriconi di Roma 2. Assistenti Mauro dell’Olio di Molfetta e Emanuele Pansini di Bari.

NOTE. Ammoniti: Giglio (C), Fontana (IV). Calci d’angolo: 2-1. Recupero: 0′ pt; 4′ st.

Vincenzo Vitale

Contenuti Sponsorizzati