Condannato a due anni e tre mesi di carcere l’ultrà del Napoli

E’ stato condannato a due anni e tre mesi di reclusione, con il beneficio dei domiciliari, Giosuè Caiazzo, 29 anni, di Quarto Flegreo , arrestato ieri nel corso degli incidenti avvenuti prima della gara di Coppa Italia Napoli-Spezia. Caiazzo, che è stato processato con rito direttissimo, è stato riconosciuto colpevole di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Nel corso degli incidenti, avvenuti in via Terracina tra un gruppo di ultrà del Napoli, che cercava di venire in contatto con i tifosi dello Spezia e le forze dell’ordine, quattro poliziotti sono rimasti contusi.