Napoli, al Pallonetto la droga come al supermercato: il clan Elia faceva le offerte “3×2”. LE INTERCETTAZIONI

La droga dal clan Elia del Pallonetto di Santa Lucia si acquistava come al supermercato. C’erano pure le offerte “3×2”. Bisognava incentivare gli acquisti e per questi i gestori delle tre piazze di spaccio, che tra l’altro si facevono concorrenza tra di loro,  trovavano tutte le soluzioni possibili per aumentare gli incassi visto che i capi clan ovvero i due fratelli Antonio ‘o capocchia e Ciro ‘o mucillo chiedevano sempre più soldi per la gestione. E allora ecco l’escamotage delle “offerte speciali”. Bastava una telefonata sul cellulare dello spacciatore di riferimento per avere la cocaina a domicilio. E l’offerta per battere la concorrenza della piazza gestita da Adriana Bianchi, cognata degli Elia e moglie  di Renato Elia, figlio maggiore del capofamiglia e capocosca Michele ‘e Tribunale, attualmente in carcere ed ex reggente insieme con il padre. E’ Anna Valese compagna dell’ex pentito Bruno Pugliese detto ‘o Bruno e gestore della piazza di spaccio di via Supportico D’Astuti 39 a proporre le offerte speciali. In una telefonata intercettata dai carabinieri parla con un certo Luca (non identificato).

ANNA: ha detto Bruno  ha detto se dopo vieni a spendere … ti fa un bel regalo …
LUCA: eh .. lo so l’ho immaginato .. si .. tra una mezz’oretta .. vengo ..
ANNA: éh .. vieni a spendere… tre per due .. hai un bel regalo vicino …

E questo perchè bisognava vincere la concorrenza di Adriana Bianchi, abile nel confezionamento della droga con grammatura superiore a  quella offerta dal mercato e nel praticare prezzi concorrenziali.Il tutto per incentivare i clienti La telefonata intercettata tra Giulia Elia, Anna De Muro e Luigi Sesso ne è la testimonianza dell’attrito che esisteva tra le varie piazze a gestione familiari. “Questa rompe la piazza”, dicevano di lei.

GIULIA: Anna ma  Ginetto non sta venendo più vero?
ANNA: Ginetto chi?
GIULIA: quello che ogni tanto dice il regalo, il regalo,quello che a volte se lo tira qua dentro.
ANNA:ieri è-venuto Ginetto. che vuoi io gli dissi chenon era cosa,perchè ci stavano le guardie,c he Marika gli disse vieni tra un quarto d’ora e non venne più, quello ….. Ginetto mi ha portato pure a un cliente nuovo!
GIULIA: veramente?
ANNA: si e una donna ma sembra un uomo!
GIULIA: a si a quella ragazza e invece quell’altro la Sasa’ pure non sta venendo più?
ANNA: no Sasà no ieri non venuto
LUIGI: Giulia,sai a volte cos’è? adesso te lo dico, ci sono persone che lo fanno una volta ogni tanto e ……
ANNA: io chiesi ad Alfredo ma Gino dove sta andando’? e lui mi rispose sta andando da Adriana Bianchi
LUIGI: ma allora questa  Adriana Bianchi tiene la roba buona? scusa
ANNA: no Gino sai cos’è?un pezzo da 15 euro te ne fa uscire 3 decimi
LUIGI: tre decimi?
GIULIA: si.
ANNA: perehè lei lo vende sfuso,non lo vende a palline.
LUIGI: un pezzo da 15 ma che stai dicendo!
ANNA: quella lo prende a 40/42.
LUIGI: e scusa questa cosa guadagna niente 3.00 euro al grammo
ANNA: si si credimi Mericano mio “DI GIOVANNI Mariano” era suo cliente e un grammo di cocaina glielo faceva a 55 euro,e lei lo prendeva a 43/44 e guadagna intorno alle 10/9 euro.
LUIGI: e cosa ti posso dire!
ANNA: a Gino della nera “SESSO Luigi” 8 decimi si prende 40euro
LUIGI: otto decimi? Va bene, allora arrivati a questo punto qua sta inguaiando le piazze.
ANNA: e si si inguaiano le piazze!,e queste discussioni ci sono sempre state, tu con chiunque parli ti dicono tutti la stessa cosa Ie piazze le ha inguaiateAdriana.
LUIGI: allora io devo pensare che arrivato a questo punto lei lo prende e non lo paga
ANNA: quella lei le palline non le fa lo vende sfuso
GIULIA: lei lo vende con il bilancino sul tavolo
LUIGI:e ho capito, così il cliente viene più spesso!
ANNA: poi  Carmela·si è lamentata perchè quella con quel pezzo da 15 …. noi vendiamo un pezzo da 15 due decimi e lei inveceda tre decimi.
LUIGI: e quella così le piazze le inguaia.
ANNA: quella porta la nominata che le piazze qua sopra lei le ha inguaiate
LUIGI:anche sopra ai Quartieri li sta inguaiando,ovviamente,se io so che tu
GIULIA: quelli dei Quartieri vanno tutti da Ioro.
LUIGI: e io questo sto dicendo,ammettiamo che io abito a Piazza Mercato e faccio un pezzo da 20 euro edesce uno 0,4 le persone dove vanno?
ANNA: da te!
LUIGI: e cosi inguaia le piazze.
ANNA: è logico quello un drogato che se ne frega.
LUIGI: ma questo sai quando si può fare? che vai direttamente in Spagna, ti vai a prendere un pacco a venti/venti cinque mìla euro, te lo scendi qua lo faccio diventare’ un pacco e trecento grammi però su un pacco ho il guadagno di 30 mila/40 mila euro, però lo vado a prendere io direttamente.
ANNA: bravo! ne vale la pena e te le vai a rischiare tu!