“Sono felice per il gol ed e’ un motivo di grande soddisfazione aver segnato due reti importanti in due gare difficili”. Cosi’ il difensore del Napoli Lorenzo Tonelli dopo la vittoria sul Pescara, gara sbloccata da un suo colpo di testa: e’ il secondo centro di fila per l’ex Empoli dopo la rete al 95′, altrettanto decisiva, contro la Sampdoria. “Cio’ che conta e’ aver contribuito alla vittoria ed aver conquistato punti in due partite non semplici. Io ho il ‘vizietto’ del gol e l’abitudine di spingermi in avanti, ma il mio compito principale e’ quello di difendere”. “Sotto questo profilo oggi, dopo un secondo tempo giocato benissimo, abbiamo lasciato spazio al Pescara subendo il rigore nel finale – ha aggiunto -. Questo e’ un aspetto da migliorare e per il quale ci ha redarguiti anche Sarri. E’ un episodio che mi ha lasciato l’amarezza in bocca nonostante il successo netto”. Per l’ex Empoli finora e’ stato un gennaio strepitoso: “La verita’ e’ che abbiamo un gruppo forte, unito e competitivo. Non ci sono gerarchie, ci aiutiamo tutti ed il mister sceglie sempre chi ritiene piu’ in forma. Spero ancora di migliorare, perche’ ripeto, il mio compito e’ quello di non far segnare l’avversario e su questo voglio crescere, cosi’ come tutta la squadra”. “Oggi siamo stati bravi a non disunirci, la partita era bloccata ma non abbiamo mai smesso di macinare il nostro gioco – ha concluso Tonelli -. Sappiamo che chiunque viene al San Paolo da’ sempre il 100 per 100 e noi dobbiamo essere pronti e concentrati contro ogni squadra, proprio come e’ avvenuto oggi”.

Contenuti Sponsorizzati