Carla Caiazza, il gup: “Il pentimento di Pietropaolo non autentico”

Non gli si possono riconoscere le attenuanti generiche perché il suo è un pentimento insincero, che mirava unicamente a uno sconto di pena. Questo, in sintesi, si legge nelle motivazioni della sentenza emessa dal gup del Tribunale di Napoli Egle Pilla nei confronti di Paolo Pietropaolo, 41 anni, che il primo febbraio dello scorso anno diede […]

Articolo precedenteTorre Annunziata, inondava di droga la penisola sorrentina: condannato il figlio del ras Andrea ‘o sciacallo
Articolo successivoSarri rispetta l’Atalanta ma il Napoli vuole i tre punti