Otto avvisi di garanzia sono stati notificati al sindaco di Avellino, Paolo Foti,ad assessori e ai Revisori dei Conti dalla Procura del capoluogo irpino, guidata da Rosario Cantelmo. Gli inquirenti ipotizzano nei confronti degli indagati i reati di abuso e falso in atti di ufficio. L’inchiesta fa riferimento all’approvazione, prima in giunta e successivamente in Consiglio comunale, del bilancio consuntivo del 2013.

Redazione Cronache della Campania