Nigeriano sequestra e violenta una connazionale: arresto ad Aversa

Caserta. I carabinieri di San Cipriano d’Aversa hanno sottoposto a fermo un pregiudicato nigeriano di 27 anni per sequestro di persona e violenza sessuale. O.O., nel pomeriggio del 3 marzo scorso, con la promessa di procurarle un lavoro come badante, avrebbe accompagnato una sua connazionale 26enne, in un’abitazione isolata e disabitata di Casapesenna in provincia di Caserta. Qui, con violenza e minacce, impugnando un paio di forbici e chiudendo a chiave la porta d’ingresso, l’avrebbe trattenuta contro la sua volontà, costringendola a subire atti sessuali. La donna, però, era riuscita a fuggire nella mattina del 4 marzo, lasciando nell’abitazione i propri effetti personali, successivamente rinvenuti con l’arma utilizzata dal nigeriano e sottoposta a sequestro. L’uomo è stato rintracciato e sottoposto a fermo. Oggi l’autorità giudiziaria ha convalidato il fermo disponendo la permanenza in carcere.

Articolo precedente“Pentiti inattendibili”, cancellato l’ergastolo al boss
Articolo successivoAfragola, minacce a un testimone: arrestato il figlio del ras del pizzo