Torre Annunziata, clan “Terzo Sistema” per la Cassazione: Milite non è un camorrista ma resta in carcere

Torre Annunziata. Secondo l'accusa era tra i 7 componenti del "Terzo Sistema", costola criminale fuoriuscita dal clan Gionta e composta solo da giovanissimi. Ma ieri, i giudici della Cassazione hanno cancellato per Bruno Milite, 23enne oplontino finito in manette nel luglio scorso insieme al presunto capo della nuova gang, il 26enne Domenico Ciro Perna, l'accusa […]

Articolo precedenteCamorra, il boss pentito Marco Mariano: “Paolo Pesce curava i nostri affari ai Quartieri Spagnoli”
Articolo successivoNapoli: inaugurato lo “Scampia Stadium” di calcio a 5