Nove giorni fa ha tentato di uccidere due fratelli, suoi ex soci; oggi la polizia ha dato esecuzione a un decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dalla procura di Torre Annunziata. Mario Graziuso, 52 anni di Castellammare di Stabia, nel Napoletano, deve rispondere di omicidio, tentato e continuato. L’uomo si e’ presentato al commissariato della cittadina vesuviana che stava eseguendo le indagini su delega della procura. Lo scorso 20 aprile, Graziuso affronto’ i due fratelli in corso Alcide De Gasperi, armato anche di una mazza, e, a bordo della sua Renault Clio, investi’ uno di loro di proposito, trascinandolo sotto i pneumatici, dopo aver tentato prima di investire anche l’altro. I tre tempo fa avevano creato una impresa edile, ma la societa’ era stata sciolta regolando le pendenze economiche in un modo che il 52enne non giudicava soddisfacente. I rapporti tra ex soci si erano cosi’ deteriorati anche sul piano personale.

Redazione Cronache della Campania