Ercolano, arrestato il reggente del clan Ascione

Ercolano: arrestato dai Carabinieri il reggente del clan Michele Ascione, il 36enne ritenuto l’attuale reggente dell’omonimo clan e sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno nella città, è stato scoperto dai Carabinieri della Tenenza di Ercolano in una sala scommesse in compagnia di alcuni pregiudicati. Arrestato per violazione a prescrizioni della sorveglianza speciale, è stato posto ai domiciliari in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

 Michele Ascione, figlio di Mario, e nipote di Raffaele ‘o luong storico reggente del clan Ascione-Papale di Ercolano era uscito dal carcere per fine pena nel marzo dello scorso anno. Finì in carcere nell’ambito dell’operazione ‘Reset’ che decimò i clan Ascione e Birra grazie alle denunce dei commercianti di Ercolano, e grazie al lavoro della magistratura e delle forze dell’ordine. Ercolano da tempo derackettizzata e liberata in gran parte dallo spaccio di droga, è diventata il simbolo di una rinascita dal buio portato dalla criminalità. Il famoso ‘Modello Ercolano’, inteso come lotta alla criminalità organizzata simbolo di una collaborazione intensa tra cittadini, commercianti, forze dell’ordine e magistratura, è spesso studiato e discusso in diversi momenti nell’ambito di incontri sulla legalità.

S

Articolo precedenteTorre Annunziata: ricercato nel Nord Italia, era in una scuola occupata da rom, arrestato dai Carabinieri
Articolo successivoCastellammare di Stabia : Il pronto soccorso dell’ospedale di notte diventa una discarica [GUARDA LE FOTO]