Pianura, il 16enne accoltellato aveva litigato due ore prima

Un litigio avvenuto due ore prima della brutale aggressione culminata nel ferimento. E’ questa la pista investigativa seguita dai poliziotti del commissariato San Paolo, sull’accoltellamento del 16enne di Pianura avvenuto mercoledì sera in via Carrà. Gli investigatori pezzo dopo pezzo stanno mettendo insieme tutte le tessere del mosaico ed è venuto fuori che l’accoltellamento sarebbe avvenuto non per un tentativo di rapina ma dalla vendetta per un ceffone che il minorenne avrebbe dato a uno dei giovanissimi con cui era venuto a diverbio nel quartiere in cui abita. Un violento alterco che sarebbe scoppiato nei pressi di un campetto di calcio. Intanto, lentamente, migliorano le condizioni della vittima. Anche se la prognosi non è ancora stata sciolta . Due coltellate sferrate con una violenza inaudita lo hanno colpito una al basso ventre e l’altra al torace.