Strage del Rapido 904: in appello il Pg chiede l’ergastolo per Totò Riina

La procura generale di Firenze ha chiesto l’ergastolo per Toto’ Riina come mandate della strage del Rapido 904 del 23 dicembre 1984 che causo’ 16 morti e oltre 260 feriti sul treno Napoli-Milano, affollato in quei giorni di Natale. La richiesta stamani al processo davanti alla corte d’assise d’appello, presidente Salvatore Giardina, dopo che Riina era stato assolto in primo grado dall’accusa di essere il mandante e di aver concorso alla ‘strage di Natale’. Riina non e’ in aula ma segue il processo in videoconferenza dal carcere dove si trova anche il suo difensore Luca Cianferoni, il quale ha segnalato ai giudici l’esigenza di non proseguire l’udienza per l’intera giornata a causa delle precarie condizioni di salute del suo assistito.