Camorra, spallata al clan Buonerba: 5 arresti. Scoperti gli omicidi della faida con la Paranza dei Bimbi

La Polizia di Stato stamani ha dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 5 soggetti della famiglia Buonerba, meglio noti come i “capelloni”  legata al clan Mazzarella.Gli agenti della Squadra Mobile di Napoli hanno dato esecuzione ad un’ordinanza, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia.I reati contestati a vario titolo sono omicidio, tentato omicidio, detenzione e porto illegale di arma da fuoco,  aggravati dall’art. 7 legge 203/91.

I fatti delittuosi si collocano nell’ambito della faida tra opposte strutture criminali operanti nel quartiere Forcella che, a partire da giugno 2015, è stata caratterizzata da omicidi, agguati e conflitti a fuoco, nonché da azioni armate a scopo dimostrativo eseguite a bordo di motocicli all’interno dei vicoli del centro storico, finalizzate ad ostentare, anche nei confronti degli abitanti del quartiere, la supremazia criminale e la capacità di  controllare il territorio. La polizia quindi grazie anche alle dichiarazioni di alcuni pentiti ha fatto luce su alcuni dei fatti di sangue che caratterizzarono la faida con l’alleanza degli Amirante-Brunetti-Giuliano-Sibillo, la cosiddetta “Paranza dei Bimbi”.