Napoli e la body art, al via l’internazional tattoo fest

Disegni tribali, orientali, realistici ed ancora samurai, volti e cuori torneranno ad invadere la Mostra d’Oltremare di Napoli dal 12 al 14 maggio per l’attesissimo appuntamento con l’International Tattoo Fest ideato da Costattoo (alias Costantino Sasso). Saranno circa 300 tra i migliori maestri dell’arte su pelle a giungere da ogni parte del mondo e pronti a sfidarsi a colpi di creazioni live in entusiasmanti contest. Gli appassionati del tatuaggio potranno cosi’ incontrare i propri idoli curiosando tra gli stand che, in piccolo, riproducono gli studi degli acclamati artisti. Tra i tanti ci saranno Kasala Sanele (Australia), Tomokazu Ikarashi (Giappone), Stizzo (Italia), Matatiki (Samoa), Endless (Taiwan), Tadasuke Homma (Giappone), Tomo Akitsu (Giappone), Mateus Wilsinski (Brasile), Brigante (Italia), Heinz (Italia) e molti altri provenienti anche dalla Polynesia, Usa, Russia, Argentina e da tutta Europa. Un vero e proprio happening per gli amanti di un fenomeno che oggi e’ una vera e propria mania, una pratica diffusa in tutti gli strati sociali. Un festival dedicato alle nuove espressioni artistiche legate al mondo della body art e della body modification.

Diversi gli eventi in programma, a partire dalla collettiva dei pittori partenopei come Fabio Abbreccia, Ferdinando Sorgente, Mojo, Michelangelo La Morte, Walter Molli. Una novita’ assoluta di quest’anno per la convention che si arricchisce anche delle mostre “Hannya Brigade” con 200 dipinti della maschera Hannya, tra le piu’ popolari nell’iconografia giapponese, a cura di South Ink Tattoo Shop, “Rock’n ink” di Donna Mayla che ha tramutato chitarre in pezzi d’arte e quella della scuola “In form of art” che ricreera’ tutto l’incanto di una antica bottega d’arte del ‘500 guidata da Marco Chiuchiarelli che si esibira’ in una performance intitolata “Ecce Homo” con la realizzazione di un disegno dalle voluminose dimensioni di 7 metri. “L’International Tattoo Fest sara’ una occasione unica per vedere esprimersi in contemporanea i migliori tatuatori di tutto il Mondo – cosi’ Costattoo – la convention inoltre presenta molti momenti di svago dando spazio anche alla creativita’ di altri artisti come writer, disegnatori e musicisti. Una tre giorni per trascorrere del tempo libero anche in compagnia di buon cibo e magari per farsi un tatuaggio, perche’ tatuarsi colora la propria vita”

All’International Tattoo Fest spazio anche la musica live e il food. Tra le band selezionate da Mvo Concerti troveranno spazio Zaund, The Blues Brazzers, Johnny Dal Basso, Bluesaddiruse, Le Fasi, Gregorio Rega. Tutte si alterneranno ai dj resident Shaman e Susi Q e i djset di Antonia Messina, Antonio Maruggi, Little John, Ermes, Turbako a cura di Radio Capri. Sempre nell’area del Giardino dei Cedri saranno presenti numerosi stand e apecar con prodotti della tradizione partenopea e non solo. Si va dalla pizza al panino, dalla birra ai cocktail, ed ancora dolci, caffe’ e persino prelibatezze fresche di caseificio. Infine, la tre giorni sara’ anche una occasione per sensibilizzare i partecipanti al sociale. Saranno presenti, infatti, le associazioni “Lega del Filo D’oro”, “Scarpetta rossa”, “Sea sheperd”, “Carmine Gallo” e “Medici senza frontiere” con dei gazebi nel giardino per presentare le loro iniziative benefiche.

Articolo precedente‘Andar per sentieri’,alla scoperta di Ischia con il trekking
Articolo successivoNapoli, da Maradona a Cavani: tra nostalgia e sogni