Napoli, un morto per incidente stradale ogni due settimane

Nel Comune di Napoli si verificano 6 incidenti stradali al giorno con danni alle persone: 1 ferito ogni 3 ore e 1 morto ogni due settimane. Sono i dati forniti stamattina da Aci e Istat nel corso della chiusura della campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale “A Maronna t’accumpagna… Ma chi guida sei tu” al museo diocesano di Napoli. Nel 2015 in citta’ si sono registrati 28 morti, 2948 infortunati e 2169 incidenti. I decessi sono in aumento del 12% rispetto all’anno precedente, in proporzione molto maggiore rispetto al dato nazionale (+1,4%) ma diminuiscono i sinistri (-0,3%) e gli infortuni (-0,8%) ma in misura inferiore rispetto al trend italiano. La guida distratta, dovuta soprattutto all’uso del cellulare da parte dei conducenti, e’ la principale causa di incidenti: sono il 35,8% del totale di quelli registrati a Napoli. La guida distratta precede anche l’alta velocita’ (17,2%). La categoria piu’ a rischio e’ quella dei giovani: sono il 28,6% delle vittime e il 41,9% dei feriti che hanno meno di 30 anni. Particolarmente critica e’ la condizione dei veicoli a due ruote, il 50% delle vittime della strada, infatti, e’ un centauro. Alto e’ anche il costo sociale di quest’emergenza che a Napoli vale 187 milioni di euro ogni anno per un costo pro capite di 192 euro.

Articolo precedenteHamsik: “Il nostro gioco è eccellente”
Articolo successivoInvia il video sexy della ex agli amici: la polizia sventa un nuovo caso Tiziana Cantone