Blitz antidroga nel Salernitano: tra gli arrestati anche un richiedente asilo politico

C’e’ anche un migrante richiedente asilo tra gli arrestati dell’operazione antidroga condotta all’alba tra Buccino, San Gregorio Magno, Sicignano degli Alburni e Vietri sul Mare, nel Salernitano, dai carabinieri della compagnia di Eboli con il supporto del nucleo cinofili di Sarno. I militari, infatti, hanno eseguito un’ordinanza applicativa di misure cautelari (due in carcere, otto ai domiciliari e due obblighi di dimora) nei confronti di 12 persone ritenute responsabili, a vario titolo, di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti in concorso. Tra di loro, appunto, e’ stato individuato Jaiteh Mamdou, trentenne originario del Gambia, richiedente asilo politico e alloggiato al Park hotel di Sicignano degli Alburni. Il giovane, dedito allo spaccio di hashish e marijuana all’interno del centro di accoglienza, era tra i principali spacciatori del giro. Contestualmente, sono stati eseguiti ulteriori decreti di perquisizione locale nei confronti di altri sette indagati, a vario titolo, per gli stessi reati. I provvedimenti scaturiscono da un’indagine condotta dalla compagnia di Eboli e della stazione di Buccino avviata nell’aprile dello scorso anno. Numerosi gli episodi di spaccio di sostanze stupefacenti – principalmente hashish e marijuana – ricostruiti. Le sostanze stupefacenti che in parte venivano approvvigionate da un soggetto di Vietri sul Mare e in parte nell’hinterland napoletano, venivano successivamente vendute nei comuni di Buccino e San Gregorio Magno a giovani. Nel corso dell’indagine sono state anche arrestate, in flagranza, quattro persone.

Questi i destinatari delle misure cautelari: Vincenzo Mangini, Jaiteh Mamdou, Mauro Avallone, Renato Junior Gallucci, Giuseppe Parrilli, Nicol Murano, Gianvito Marottoli, Giovanni Iuzzolino, Nunzio Leo, Dario Visca.