Camorra, il pentito: “Mio fratello Ciro ucciso dalla Vinella-Grassi”

"Posso dunque pensare che la sola Vinella-Grassi abbia potuto uccidere mio fratello". E' la frase contenuta nelle dichiarazioni del pentito Luca Cortese che ha dato il nuovo spunto investigativo alla Dda di Napoli che sta indagando sull'omicidio dell'ex guardai venatoria Ciro Cortese, fratello del ras Giovanni 'o cavallaro, uomo di fiducia dei Di lauro, ucciso […]

Articolo precedenteVenerdì nero: trasporti verso il tilt
Articolo successivoClamoroso alla Tav di Afragola: bar senza autorizzazione e parcheggio senza agibilità