Castellammare, smantellata la piazza di spaccio all’Acqua della Madonna: 9 arresti. TUTTI I NOMI

Questa mattina, in Castellammare di Stabia è presso la Casa Circondariale di Napoli Poggioreale, i militari del Nucleo Operativo della locale Compagnia hanno dato esecuzione a un’ordinanza di applicazione di misura cautelare (4 in carcere 5 divieti di dimora nella Regione Campania), emessa dal GIP di Torre Annunziata, su richiesta della Procura, nei confronti di: Valanzano Massimiliano, cl. ’77, attualmente detenuto presso il Carcere di Napoli Poggioreale (destinatario di ordinanza cautelare); Perozzeni Vincenzo, cl. ’92, attualmente detenuto presso il Carcere di Napoli Poggioreale (destinatario di ordinanza cautelare); De Simone Carmine, cl. ’71, attualmente libero (sarà oggetto di ordinanza cautelare); Vitale Maurizio, cl. ’87, attualmente libero (destinatario d iordinanza cautelare); Perozzeni Massimo, cl. ’70, attualmente detenuto presso il Carcere di Napoli Poggioreale (destinatario di Divieto di Dimora nella Regione Campania); Valanzano Antonio, cl. ’73, attualmente libero (sarà destinatario di Divieto di Dimora nella Regione Campania); Vitale Pasquale, cl. 57, attualmente libero (destinatario di Divieto di Dimora nella Regione Campania); Solimeo Lucia, cl. ’62, attualmente libero (destinatario di Divieto di Dimora nella Regione Campania); tutti stabiesi, pregiudicati per reati specifici, insieme a un incensurato, ritenuti responsabili, a vario titolo, di concorso in detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti ed evasione.
L’indagine, diretta da questa Procura, ha consentito di: raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei confronti di tutti gli indagati in merito alla detenzione ed allo spaccio di stupefacenti del tipo cocaina e marijuana; ascrivere precise responsabilità penali in capo a tutti gli indagati, quali componenti di una
“piazza di spaccio” ubicata nel rione cosiddetto “Acqua della Madonna” di Castellammare di Stabia; accertare 3 episodi di evasione dalla misura degli arresti domiciliari cui era sottoposto uno degli indagati per reati specifici; documentare, tra la seconda metà di maggio e la prima di luglio 2016, circa 102 episodi di spaccio di sostanze stupefaenti, nel corso dei qual i sono stati segnalati 10 assuntori di sostanze stupefacenti e sequestrate 42 dosi di cocaina e 7 di marijuana. Nel corso dell’attività investigativa, in tre distinte occasioni, Vitale Pasquale, Solimeo Lucia, Valanzano Massimiliano e il De Simone Carmine venivano arrestati in flagranza per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli arrestati sono stati associati presso la Casa Circondariale di Napoli- Poggioreale.

Articolo precedenteAlghero, favori alla società di Cuccureddu: sindaco arrestato, divieto di dimora per l’ex Juventus
Articolo successivoCoppia di 20enni spacciava tra la movida di Sant’Angelo ad Ischia: arrestati