Napoli, panico nel Metrò per un uomo armato di coltello: ressa, e feriti

Un uomo armato di coltello, di carnagione mulatta e di nazionalita’ svedese, ha seminato il panico tra i passeggeri del metro’ linea 1 di Napoli. L’ uomo e’ stato disarmato dai Vigilanti del metro’ e poi e’ stato arrestato dopo una colluttazione dalla Polizia. Nella ressa alcuni passeggeri sono rimasti leggermente feriti. Altri sono in stato di choc.“Era un uomo alto di pelle scura, forse un mulatto – racconta una testimone oculare  – aveva una bandana sulla testa e portava dei pantaloni aderenti. L’ho notato gia’ alla Stazione Universita’, dove sono salita. Una volta sul treno, affollato, e’ passato accanto a me e ad altri passeggeri ed ha sollevato la maglietta, lasciando vedere un coltello lungo e affilato”. La donna, una 35 enne di Napoli, ha sussurrato ad alcuni vicini che c’era un uomo armato di coltello, ma nel frattempo altri passeggeri si sono accorti della sua presenza ed hanno cominciato ad accalcarsi verso la porta del vagone. “L’ uomo ha gridato qualcosa di incomprensibile, poi il treno e’ giunto alla stazione di Colli Aminei, e la gente e’ corsa via urlando. Nella ressa, alcuni sono caduti a terra, mentre altri hanno preso d’ assalto le scale mobili”. I Vigilantes di servizio nella stazione sono intervenuti e sono riusciti a disarmare l’ uomo, in attesa dell’ arrivo della Polizia. Per arrestarlo i poliziotti hanno ingaggiato una colluttazione.