Baroni, Benevento: “Umiltà, orgoglio e coraggio per vincere la sfida”. Dall’Atalanta arriva D’Alessandro

“Ci sara’ tanto lavoro da fare, dobbiamo rinnovare questa grande sfida contro noi stessi, dobbiamo lavorare con voglia e determinazione, abbiamo l’onore di partecipare al campionato che conta, dobbiamo farlo con umilta’, ma anche con coraggio per fare un grande lavoro”. Con queste parole, rilasciate a Sky Sport 24 dal ritiro di Sestola, il tecnico del Benevento, Marco Baroni, parla della prima volta in A dei giallorossi. L’allenatore che ha scritto la storia dei sanniti, insiste su concetti che nel calcio, al di la’ delle qualita’ tecniche, possono fare la differenza. “L’uomo coraggioso e che vuole raggiungere obiettivi importanti ha bisogno di sfide – spiega – che sono da vincere con la nostra voglia e il nostro lavoro. Per ritagliarci un ruolo in questo campionato sicuramente difficile dobbiamo avere la consapevolezza di potercela fare, ai ragazzi dico che dobbiamo entrare in campo con orgoglio, forza, idee. Crederci e’ il primo passo, avere la forza mentale e morale per sfidare noi stessi e’ il nostro primo obiettivo”. Intanto la societa’ sta cercando di rinforzare l’organico con giocatori che conoscono la categoria. “Qualcosina faremo ancora, stiamo cercando attentamente giocatori che hanno i nostri stessi obiettivi, ovvero realizzare un sogno, centrare qualcosa di difficile ma raggiungibile. Servono giocatori che si mettono in gioco e che vengono a fare il campionato della vita, questo e’ quello che cerchiamo”. ì Baroni immagina gia’ il giorno del debutto, quasi sicuramente nello stadio di una grande. “Si’ ci tocchera’ una formazione della prima fascia, ma mi va bene tutto – dice il tecnico del Benevento -. E’ scontato dire che la Juventus resta la squadra da battere, ma poi ci sono Napoli, Inter e Roma. Noi faremo un altro campionato con l’orgoglio di misurarci con queste grandi realta’, e’ qui il bello della nostra sfida”. Lavoro, correre, sudare, crederci, Baroni ripete continuamente ai suoi queste parole. “Non sono un martello, ho un buon rapporto con i ragazzi, pretendo molto anche da me stesso, perche’ per migliorarsi quotidianamente bisogna dare sempre il massimo”.

Intanto la società ha reso noto “di aver perfezionato l’accordo con l’Atalanta per l’acquisto a titolo temporaneo, con obbligo di trasformazione in cessione definitiva, dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Marco D’Alessandro”. Per l’esterno oggi primo allenamento in giallorosso.