Casertana: punita dal gol dell’ex Corado

PRIMO TEMPO – Partono bene i padroni di casa che in sessanta secondi tra il quarto e il quinto sfiorano il vantaggio prima con Battista il cui tiro viene deviato in corner da Benassi e poi sugli sviluppi Giovinco manda a lato da posizione favorevolissima. Rossoblù eccessivamente schiacciati e senza profondità viste le numerose assenze. I padroni di casa provano a colpire su punizione al 13’ quando un sinistro di Strambelli termina sul fondo. Inevitabilmente la pressione lucana porta al gol di Corado. Minuto 19’, Giovinco colpisce da due passi sugli sviluppi di un angolo, Benassi è super ma poi i difensori si fermano e consentono all’ex Corado di segnare. Provano a reagire i campani un minuto dopo quando De Marco tenta un tiro dalla destra, il portiere è attento e mette sul fondo. Il Matera torna a spingere e per poco Giovinco non trova il raddoppio con un gran tiro da oltre trenta metri. Palla alto di un niente. L’azione prosegue e Carriero prova a sorprendere Mittica che se la cava goffamente respingendo la conclusione del centrocampista. Matera sempre padrone del campo ma la Casertana ci mette il cuore provando a contrastare e ripartire. Al 42’ una punizione di D’Anna dalla destra viene sventata dall’incerto Mittica. Dall’altra parte uno spettacolare cucchiaio di Giovinco respinto dall’incrocio dei pali conclude la prima frazione. SECONDO TEMPO – Corado resta negli spogliatoi per un problema alla testa, al suo posto Maciucca. I campani tentano faticosamente di imbastire qualche azione d’attacco ma non riescono a pungere. Al quarto d’ora arriva anche il 2-0 con Giovinco che sfrutta al meglio un lancio di Mattera, difesa rossoblù tagliata in due e gara in cassaforte. La partita è praticamente finita. Entrano Moretta e Minale ma è sempre il Matera a menare le danze. Al 77’ Tripicchio prova dalla destra ma Mittica è attento.