Hackathon a Napoli, 8 sfide in 30 ore per 200 partecipanti nel Cellaio del bosco di Capodimonte a Napoli, 8 sfide in 30 ore per 200 partecipanti nel Cellaio del bosco di Capodimonte

Trenta ore nel Cellaio del bosco di Capodimonte per creare codici hardware e software su temi che spaziano dai beni culturali alla mobilita’. E’ questo #Hacknight@Museum, maratona di programmazione al Museo di Capodimonte che ha mobilitato 200 hacker, designer, startupper, programmatori, ingegneri, studenti e comunicatori a Napoli che dovranno creare sistemi di intelligenza artificiale che migliorino lo stile di vita di tutti. Mentor qualificati aiuteranno le squadre composte da cinque elementi che dovranno rispondere a 8 sfide dai promotori della manifestazione, grandi aziende e Regione Lazio e Regione Campania, evento si avvicinamento alla quinta edizione di Maker Fair Rome in programma a dicembre. In palio premi in buoni Amazon pe 2.500 euro o prodotti tecnologici. La Regione Campania ha avanzato una richiesta per tools di interazione con i turisti per conoscere luoghi e pianificare itinerari, inviando anche foto. La Regione Lazio ha invece puntato su Open Data per le politiche sociali e giovanili. Il museo ha chiesto uno strumento per rendere la visita al complesso monumentale accattivante. Poi c’e’ l’invito di Asos a creare un virtual wardrobe che ‘giri’ su sistemi iOS o Android permettendo di creare e salvare i propri outfit. Cisco crede nell’interazione con la citta’ per sviluppare nuovi servizi; Soresa, societa’ in house della Campania nel settore Sanita’, vuole un ‘assistente personale virtuale’ che orienti il paziente nella sistema sanitario campano; StMicroelectronics cerca Smart Art, come rendere unica una esperienza di visita architettonica o a bellezze artistiche. Due giorni dunque “interamente dedicati all’intelligenza – spiega il direttore di Capodimonte, Silvayn Bellenger – alla ricerca e e alla gestione del mondo con strumenti del futuro”. Proprio a Capodimonte ad ottobre parte un corso di programmazione lanciato da Apple.