“Si parla sempre delle altre squadre ma alla fine vince la Juve”. Parola di Gonzalo Higuain che, da Boston, dice la sua sulla nuova stagione che sta per cominciare. Promuove Douglas Costa, “la mia ala ideale” e saluta Bonucci: “Ognuno deve fare quello che lo rende più felice. Ma noi restiamo fortissimi”. Si sfideranno, per Juve-Milan: “Mi mancherà? Probabile: lo conosco, e a me piace sempre fare gol…”. La dua è comunque una Juve forte: “Sappiamo di avere la forza di lottare per lo scudetto. Penso che il nostro gioco sarà simile a quello dell’anno scorso, anche se con i nuovi compagni potremo giocare ancora con maggiore velocità in avanti, io sono in forma, fisicamente e mentalmente. E sono più maturo. Qui ho trovato la mentalità e l’equilibrio che cercavo”. Cardiff è ormi un ricordo: “Il passato è passato. Ma mi ha dato fastidio che prima della finale tutti dicevano che eravamo la squadra più forte d’Europa, dove eravamo una squadra normale”. “Siamo una squadra che se la può giocare con tutti, in Europa: e non è cosa normale”. Sulla condizione atletica dice: “Abbiamo tre o quattro giorni di allenamento nelle gambe per ora, ma alla Supercoppa del 13 agosto manca tanto e c’è ancora qualche amichevole da giocare, contro avversari importanti. Partite del genere permettono di mantenere alta la tensione e ci aiuteranno ad arrivare pronti alla prima gara ufficiale della stagione”. A Dybala dice: “Non gli do consigli né posso mettergli una pistola alla testa per convincerlo, deve fare quello che lo rende felice, ma qui è felice”. E sul Napoli: “Sarà un avversario durissimo come sempre in questi anni, ma la nostra squadra ha le qualità per lottare su tutti i fronti”.

Redazione Cronache della Campania