Mafia, il Tribunale di sorveglianza di Milano dice no alla scarcerazione di Riina

Il tribunale di sorveglianza di Bologna ha rigettato la richiesta di differimento pena o, in subordine, di detenzione domiciliare presentata dai legali del boss Toto' Riina. I giudici hanno riunito due procedimenti, decidendoli insieme. Riina quindi resta detenuto al 41bis nel reparto riservato ai carcerati dell'ospedale di Parma. Alla richiesta dei legali, motivata da ragioni […]

Articolo precedenteIncendi al Vesuvio: tre focolai attivi a San Giuseppe Vesuviano
Articolo successivoRoma, tentano furto di auto all’Appio: arrestati due naapoletani 20enni