Ricadi. Filippo Mondella, il titolare della casa vacanze di Ricadi che ha rifiutato una coppia di gay che aveva chiesto di soggiornare nella sua struttura, ha ricevuto una minaccia di morte nella sua chat privata su Facebook. Lo ha reso noto lo stesso albergatore allegando lo screenshot del messaggio di morte ricevuto questa mattina. Mondella ha denunciato quanto accaduto ai carabinieri, che hanno avviato le indagini. “Non accettiamo gay ed animali” era stata la frase che l’uomo aveva scritto via WhatsApp in una conversazione con il suo potenziale cliente. A denunciare l’episodio era stata l’Arcigay di Napoli al quale i due giovani si sono rivolti per raccontare la loro storia.

Contenuti Sponsorizzati