Napoli, ancora senza identità il cadavere ritrovato nel pomeriggio a Ponticelli

Sara’ il medico legale ad accertare, nelle prossime ore, l’identita’ del cadavere, in avanzato stato di decomposizione trovato a Ponticelli. Intanto anche oggi sono andate avanti le ricerche, con la collaborazione della Capitaneria di Porto, del cadavere di Vincenzo Ruggiero nello specchio di mare di Licola, dove il presunto assassino, un 35enne di Giugliano, ha detto di aver gettato il cadavere. Ma nel mare di Licola nessuna traccia del corpo senza vita che, considerate anche le buone condizioni meteo, invece sarebbe dovuto riemergere nel giro di poche ore. Una versione alla quale gli inquirenti della Procura di Napoli Nord – sostituto Vittoria Petronella con il coordinamento del procuratore capo Francesco Greco – hanno cercato riscontri, estendendo le ricerche anche in altri luoghi. C’e’ da accertare, comunque, come sia stato ucciso il 25enne. Il presunto assassino, che risponde di omicidio e occultamento di cadavere, sara’ interrogato  domani dal Gip nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.