I militari appartenenti alla Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Napoli hanno sequestrato una piantagione di marijuana di oltre 200 metri quadrati nella zona ASI di Acerra. L’attivita’ si e’ concretizzata anche grazie ad opportune indagini tecniche video disposte dalla DDA di Napoli oltre che da successive missioni di volo ed appostamenti sul sito. Quest’ultimo era stato abilmente prescelto e presumibilmente gia’ utilizzato in passato, in quanto protetto alla vista dalla fitta e selvatica vegetazione, e soprattutto, dagli alti muri della stessa area industriale all’ombra dell’inceneritore di Acerra. L’intervento ha permesso di sottoporre a sequestro la piantagione, risultata essere composta da 311 piante di marijuana del valore di mercato stimato in quasi 1 milione di euro, un motorino (circolante senza targa e documenti) utilizzato dai due responsabili rinvenuti nella piantagione. Al termine dell’operazione sono stati arrestati, in flagranza, un 46enne originario di Napoli ma residente ad Acerra e un 37enne originario e residente in Acerra, sorpresi mentre erano intenti all’irrigazione delle piante di cannabis indica. Nell’abitazione di uno dei due arrestati sono stati rinvenuti circa 130 grammi di marijuana. 

Redazione Cronache della Campania