Attentato di Barcellona, due ragazzi napoletani raccontano: “Vivi grazie a Picasso”

"Si', ci sentiamo dei sopravvissuti. E se siamo qui a parlarne il merito e' di Picasso". Laura e Leopoldo, 20 anni lei, 22 lui, portano negli occhi i segni di chi ha dormito poco e sul volto la consapevolezza di chi l'ha scampata bella. I due turisti napoletani, tra i primi a rientrare in Italia […]

Articolo precedenteUn guasto tecnico impedisce i normale svolgimento di “Una notte a Pompei”: annullati i percorsi serali
Articolo successivoNapoli, parcheggia il camper in strada a Pianura e minaccia a chi gli chiede di spostarlo