A Walter Novellino, che avrebbe gradito l’acquisto di un altro esterno, non è rimasto altro da fare che prenderne atto in maniera razionale e sperare nel recupero di Davide Gavazzi. Il centrocampista solo questa mattina conoscerà ufficialmente l’esito degli esami strumentali effettuati a Bologna. Di ritorno dall’Emilia Romagna, però, ieri pomeriggio ha per la prima volta effettuato un lavoro ridotto con la squadra e disputato persino un pezzo di partitella. Incoraggiante l’esito che potrebbe servire a far sbloccare mentalmente un calciatore finito da un anno in un calvario fatto di infortuni, operazioni e ricadute. Dovessero, come sembra, arrivare questa mattina buone notizie da Bologna, l’ex sampdoriano potrebbe nel pomeriggio disputare pure uno scorcio di gara nel test che Walter Novellino farà tenere ai suoi ragazzi contro una selezione di allievi e primavera del settore giovanile. Tra la seduta tattica mattutina, svolta a porte chiuse, e quella del pomeridiana di ieri, però, si è già intuito che l’allenatore è intenzionato a cambiare qualcosa in mediana. Quasi scontato si profila il ritorno di Angelo D’Angelo in coppia con Francesco Di Tacchio (e Moretti in panchina) così come il rilancio di Richard Lasik. Lo slovacco, complice la seconda e ultima giornata di squalifica di Bidaoui, è destinato ad alternarsi sulle corsie laterali con Molina. L’altro dubbio di formazione di metà settimana riguarda l’uomo da schierare tra le linee a sostegno di Ardemagni. Leonardo Morosini, apparso come un pesce fuor d’acqua contro il Brescia, resta in vantaggio su Gigi Castaldo, al quale l’allenatore appare orientato ad assegnare un ruolo alla Altafini.

Antonio Esposito