Nuovo suicidio di un detenuto in un carcere italiano, a poche ore dalla notizia di analoghe morti nelle carceri di Ferrara e Avellino. A dare la notizia è il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE. “L’uomo era un minorato di 38 anni, ristretto nella Casa circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto. E’ stato ritrovato impiccato al sifone del bagno e nonostante l’intervento del personale di Polizia Penitenziaria non c’è stato purtroppo nulla da fare. A quanto risulta non ha lasciato lettere o biglietti e non aveva dato segni di squilibri. Il personale di Polizia Penitenziaria di Barcellona Pozzo di Gotto è riuscito a salvare negli ultimi anni vari detenuti che avevano tentato il suicidio; questa volta non ci sono riusciti, ma nulla toglie al continuo impegno del Personale per assicurare l’ordine e sicurezza all’interno dell’istituto ed alla professionalità ineccepibile nell’affrontare i molteplici eventi critici che inevitabilmente avvengono”. E’ il commento di Donato Capece, segretario generale del Sappe.

Redazione Cronache della Campania